Ambiente

VideoExpo 2017: ENEA ad Astana, il futuro è già qui
Un viaggio nei progressi della ricerca sull’energia, dalla fusione nucleare al fotovoltaico innovativo ad alta resa, dal solare termodinamico con sistemi di accumulo avanzati alle nuove frontiere dell’energia dal mare, dalle alghe, dai batteri e dai rifiuti. Ma anche l’innovazione dell’elettronica organica con sorgenti di luce OLED e dispositivi elettronici ultrasottili, flessibili e leggeri. Sono queste le tecnologie d’avanguardia che ENEA presenta nel padiglione italiano all’Expo di Astana in Kazakistan (10 giugno - 10 settembre 2017) dedicato all’energia del futuro, all’interno di un percorso tecnologico in grado di favorire la transizione verso un’economia low carbon e un sistema di approvvigionamento energetico sostenibile, sicuro e competitivo. Il promo di ENEA Channel con immagini delle tecnologie ENEA in mostra nella capitale kazaka.
VideoEducarsi al futuro 5 - Abbandonare i fossili per salvare il clima
Continuare a produrre energia privilegiando le fonti fossili sta causando un drastico aumento della concentrazione di anidride carbonica in atmosfera. Gli studi fatti in Antartide dimostrano che da circa un milione di anni la concentrazione di CO2 non aveva mai superato il livello di 300 ppm, mentre in pochi anni ha raggiunto 400 ppm.  Ma questo incontrollato aumento di CO2 provoca gravi trasformazioni del clima e della vita sulla terra, con conseguenze imprevedibili per le prossime generazioni.
VideoRobot-fish swarms against climate change
Venus Swarm is a “Bio-inspired” robot technology created by ENEA that emulate animal aggregation and group-intelligence behavior with great potential for application in environmental exploration and to monitor large marine areas underwater. The robot-fish can map the seabed for sensitive data on acidification, salinity, temperature, speed and direction of marine currents, as well as on flooding and coastal erosion.
VideoQualità dell'aria: dall'ENEA un modello operativo contro l'emergenza smog
Creato dall'ENEA per il Ministero dell'Ambiente, MINNI ( M odello I ntegrato N azionale a supporto della N egoziazione Internazionale sui temi dell’ I nquinamento Atmosferico) simula il comportamento dell’atmosfera per creare mappe orarie di concentrazione degli inquinanti - in particolare delle famigerate polveri sottili - e permette di verificare efficacia e costi delle misure anti-inquinamento e l’impatto su salute, ambiente e patrimonio artistico.
Video"EGADI", modello pilota di turismo sostenibile
Il Progetto Egadi è il primo modello di turismo sostenibile sviluppato e certificato da un’istituzione di ricerca con l’obiettivo di offrire un modello di gestione ecocompatibile dei servizi e del territorio e, allo stesso tempo, valorizzare e rendere più competitiva l’offerta turistica. Il Progetto prevede, fra l’altro, un marchio di qualità ambientale, la riduzione dei rifiuti di plastica (5 tonnellate in meno in 14 mesi), la produzione di fertilizzante sfruttando la raccolta differenziata ed un brevetto per gestire i residui spiaggiati di Posidonia. Le azioni messe in campo oltre a contribuire alla tutela delle risorse ambientali, del territorio e alla riduzione della pressione sulle risorse naturali hanno anche permesso l'incremento del numero di visitatori e un’estensione della stagione turistica da aprile a ottobre, con ricadute economiche positive: in un anno, alle Egadi i visitatori sono aumentati del 7%. EGADI è stato realizzato da ENEA, in collaborazione con il Comune di Favignana e l’Area Marina Protetta delle Isole Egadi (AMP) con finanziamenti del MIUR, nell’ambito dell’iniziativa “Ecoinnovazione in Sicilia – Supporto allo sviluppo delle attività produttive del Sud: interventi pilota per la sostenibilità e la competitività”. I risultati del Progetto sono stati presentati nel corso del convegno ‘Il turismo sostenibile come motore per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio - Il progetto Egadi", un modello pilota ad alta replicabilità ” che si è tenuto presso la sede dell'ENEA di Roma. Il video è corredato dalle interviste a Roberto Morabito, responsabile Dipartimento Sostenibilità dell'ENEA, Stefano Vaccari membro Commissione Ambiente del Senato della Repubblica e Giuseppe Pagoto, sindaco di Favignana.
Video#Teens4Change, la voce dei ragazzi per fermare la febbre del pianeta
#Teens4Change - #Teens4Change è la voce dei ragazzi contro il cambiamento climatico. Idee, proposte, inviti ad agire raccolti in un libro e in questo video da un gruppo di studenti del liceo romano Avogadro. ENEA, con i suoi esperti, li ha ascoltati e sostenuti, aiutandoli a lanciare questo appello ‘verso e oltre’ la COP21. Autori: un gruppo di studenti del liceo scientifico Avogadro di Roma. Consulenza scientifica: Maria Velardi, Natale Massimo Caminiti - ENEA. Con la collaborazione di: Prof.ssa Caterina Del Colle - Liceo scientifico Avogadro di Roma
VideoSiccità e desertificazione in Italia e nel mondo
Il 26 agosto al Padiglione Italia a EXPO 2015 il CNR, in collaborazione con ENEA, ISPRA e CREA, presenterà il convegno "Siccità, degrado del territorio e desertificazione in Italia e nel mondo" nel corso del quale scienziati, politici e rappresentanti della società civile esporranno i rischi maggiori per l'uomo e l'ambiente in questi anni di cambiamento climatico.
VideoAgricoltura sostenibile: la Vertical Farm made in Italy
Nella piazza del Future Food District dell'Expo di Milano è possibile ammirare la prima Vertical Farm italiana che produce 500 piante ogni 3 settimane, destinate alla mensa della Caritas Ambrosiana. Cosa è e come funziona una Vertical Farm? Intervista a Federico Testa, Commissario ENEA.
VideoIV Rapporto ENEA Efficienza Energetica - video di presentazione
7,55 milioni di tonnellate di petrolio equivalenti (Mtep) all’anno, pari a oltre 2 miliardi di euro di minori importazioni di gas naturale e petrolio. Grazie agli ecobonus, oltre 2 milioni di famiglie hanno investito 22 miliardi di euro per riqualificare energeticamente le abitazioni dal 2007 al 2013, con un indotto di 40 mila occupati in media l’anno
VideoGuida di buone pratiche di sostenibilità ambientale. Intervista a Gaetano Borrelli
In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, l’ENEA presenta il volume “La sostenibilità ambientale. Un manuale per prendere buone decisioni”, vero e proprio manuale che si propone di dare supporto al decisore politico in campo ambientale ed energetico per affrontare tematiche complesse come la gestione di acqua, aria, clima, suolo, biodiversità, ambiente marino e in generale tutte le tematiche che hanno un  impatto ambientale sul territorio. Il libro contiene, inoltre, una vasta raccolta di buone pratiche, utili ad orientare le Amministrazioni Locali verso buone decisioni. Nel servizio l'intervista al curatore, il ricercatore dell’ENEA Gaetano Borrelli. Consultabile online http://www.enea.it/it/produzione-scientifica/edizioni-enea/2015/sostenibilita-ambientale/
VideoIl Green Act: l'agenda verde per il Paese
Il Green Act sarà una vera e propria agenda verde, per declinare in chiave innovativa e sostenibile lo sviluppo del nostro Paese nei prossimi anni. Ad annunciarlo, Chiara Braga, la responsabile Ambiente del PD, che da alcuni mesi è impegnata nella stesura di questo documento annunciato dal governo.
VideoDieta Mediterranea 4.0
La Dieta Mediterranea si rifà il look, da oggi si parlerà di "mangiare mediterraneo".  Se ne è parlato ad Expo nel corso dell'incontro  "Esiste la Dieta Mediterranea?".  Massimo Iannetta dell'ENEA spiega il significato di Dieta Mediterranea 4.0
VideoVertical Farming
VideoEnergy: The sun irrigates Senegal with made in Italy technologies
FREDDAS project, promoted by Green Cross and funded by the Italian Ministry of Foreign Affairs – International Development Cooperation, stems from the will to obtain a sustainable electrification of rural areas in Senegal, where two photovoltaic water-pumping facilities have been installed. ENEA is the technical and scientific partner of FREDDAS, which has designed and realized such facilities.
VideoENERGIA: il sole “irriga” le terre del Senegal con tecnologie made in Italy
Resa agricola più che triplicata, consumo idrico abbattuto del 70 per cento e costo dell’energia elettrica dimezzato grazie a nuovi impianti fotovoltaici e pompe ad alta efficienza. Le sfide vinte dal progetto FREDDAS, promosso da MAECI, Green Cross ed ENEA come partner tecnico-scientifico. Un’occasione anche per le imprese italiane.
Video Enea alla conferenza sui cambiamenti climatici di Lima
Ricercatori dell’Enea Natale Massimo Caminiti e Sergio La Motta presenteranno  i 4 punti strategici per la lotta ai cambiamenti climatici.
VideoClimits: Un nuovo sistema multi-modello per migliorare la previsione del clima del futuro
Andrea Alessandri,ricercatore Enea, ha unito diversi modelli matematici in uso in America,Asia e Europa per migliorare la capacità di effettuare previsioni climatiche di lungo periodo. Il progetto gli ha permesso di aggiudicarsi un importante finanziamento della comunità europea.
VideoIl Network LCS per una società a bassa emissione di carbonio.
Si è svolto a Roma, organizzato dall’Enea, il sesto meeting del network LCS (low carbon society), per elaborare un documento di supporto alla politica per la riduzione di carbonio nel nostro pianeta.
VideoEnergia dal Mare: la macchina dell’energia dalle onde
Un generatore marino per i bisogni energetici di 80 famiglie. Non è un sogno, ma già realtà: progettato e realizzato da 40South Energy è installato a Punta Righini in Toscana.
VideoEnergia dal Mare: il Resonant Wave Energy Converter
Un esempio di brevetto sviluppato da una spin off universitaria è il Resonant Wave Energy Converter che sfrutta l'energia dalle onde utilizzando il principio dei dispositivi a colonna d'acqua oscillante. Intervista a Felice Arena, Università Mediterranea di Reggio Calabria.
VideoEnergia dal Mare: l’Aquilone del mare
Tra i sistemi innovativi progettati e brevettati dai nostri scienziati c'è l'Aquilone del Mare, che produce energia grazie alle correnti  marine. Un progetto italiano che per ora verrà sviluppato in Francia, come racconta il prof. Domenico Coiro dell'Università di Napoli.
VideoEnergia dal Mare: ISWEC, un progetto Mediterraneo
ISWEC è un sistema di produzione di energia elettrica da moto ondoso che verrà varato ad ottobre a Pantelleria per produrre 240 MWha. Giuliana Mattiazzo del Politecnico di Torino ne spiega il funzionamento.
VideoEnergia dal Mare: le nuove tecnologie per i mari italiani
VideoAlla ricerca dell'oro nei vecchi computer
I ricercatori del Centro Enea Casaccia hanno messo a punto un sistema per estrarre materie prime da vecchie schede elettroniche. Il sistema essendo flessibile e scalabile  può essere utilizzato per il recupero di materiale da piccole quantità di rifiuti e da diverse matrici come monitor, catalizzatori e lampade.
VideoSe queste mura potessero parlare di energia
Tutto in una notte. Con ben 8 installazioni i palazzi di Roma hanno parlato di efficienza energetica. Merito del 3D Mapping, uno strumento di proiezione architetturale e degli studenti  del corso di Scenografia Digitale dell'Università di Roma La Sapienza.
VideoSeaDataNet Project
Sea DataNet has developed an efficient distributed Marine Data Management Infrastructure for the management of large and diverse sets of data deriving from in situ and remote observation of the sea s and oceans. Professional data centres, active in data collection, constitute a Pan-European network providing on-line integrated databases of standardized quality.
VideoVIDEOGLOSSARIO - A come... Architettura bioclimatica
L'Architettura bioclimatica definita dall'Architetto Gaetano Fasano dell'ENEA.
VideoAtomo in mare
Le esplosioni sperimentali di Bikini nei primi anni 60, produssero una grave contaminazione radioattiva marina causando la morte di migliaia di pesci. Il documentario illustra le metodologie messe a punto dal CNEN nei laboratori del Centro Ricerche di Fiascherino per il controllo della catena alimentare marina.
VideoConsuma l'energia giusta, usa le scale!
Lo spot della Campagna NO LIFT DAYS - Giornate senza ascensore. Per risparmiare energia e migliorare la qualità della vita i dipendenti della Sede ENEA di Roma verificheranno gli effetti positivi dell'uso delle scale al posto dell'ascensore, grazie ai ricercatori della Fondazione S. Lucia che monitoreranno i parametri cardiovascolari e muscolari. Verrà misurata anche l'energia risparmiata dal mancato utilizzo dell'ascensore. Prossimo appuntamento alla fine della sperimentazione... e in attesa della presentazione dei dati... Usa le scale!
VideoEnergia dal vento. Eolico e Green Economy: un binomio possibile?
L’eolico occupa attualmente 30.000 posti di lavoro, ma se sfruttassimo l’intero potenziale italiano potrebbero salire a 67.000. Le fonti rinnovabili, come l’eolico, possono rappresentare la via verso la Green Economy ma alcuni fattori tipicamente italiani, come la burocrazia, ce lo impediscono. Ne parliamo con Giacomo Arsuffi dell’ENEA.
VideoRapporto IEA Wind 2011 - Anteprima
In anteprima per ENEA WebTV, il Rapporto IEA Wind 2011. L’analisi annuale dei trend energetici da fonte eolica dell’Agenzia Internazionale dell’Energia. ENEA, membro del comitato esecutivo, ha curato il capitolo riguardante l’Italia, ed il Dr. Giacomo Arsuffi ce ne ha fornito alcune anticipazioni.
Video30 anni di ricerca sull'ambiente marino
Il Centro Ricerche ENEA di Santa Teresa ha celebrato 30 anni di attività e studi sul mare. Presenti alla cerimonia il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando e le principali autorità locali.
VideoIl vertical farming a Expo 2015
L’architetto Gabriella Funaro, ENEA, ci parla del vertical farming e delle colture idroponiche e  ci racconta Skyland, un’idea progettuale sviluppata dall’ENEA per una  coltivazione sana, efficiente e a km  0, che sarà presentata all’interno del Future Food District dell’EXPO.
VideoPneumatici fuori uso: da rifiuti a risorse
Progetto Tygre, una ricerca ENEA sul recupero di materia ed energia da rifiuti.
VideoCostruire in sicurezza nel rispetto dell'ambiente con le fibre di basalto
La fibra di basalto è un materiale resistente, inattaccabile ed ecologico che si ottiene dalla fusione e dalla filatura di una roccia vulcanica. Nel Centro Ricerche ENEA di Trisaia sono stati presentatii risultati delle prove sperimentali su questo speciale materiale con cui verranno costruite le case del futuro.
VideoIl laser subacqueo 3D
La riproduzione virtuale di oggetti sommersi per vedere negli abissi.
VideoRapporto Green Economy 2013: il Green New Deal italiano parte dalla città
La presentazione del secondo Rapporto sulla Green Economy, relativo al 2013, individua l'eccellenza della tradizione italiana e lo sviluppo delle città intelligenti quali elementi fondamentali per la crescita sostenibile e la ripresa economica del nostro Paese.
VideoNel 1974 nasce il grano Creso
VideoIn Scientia et Vino Veritas
In Scientia et Vino Veritas: una giornata di studio su Scienza, Geologia, Vino e Territorio promossa da Società Geochimica Italiana, ENEA e organizzata a Orvieto con l’intento di condividere conoscenze e studi scientifici sul vino e sulla geologia dei luoghi di produzione.
VideoMediterraneo bollente: il corto per ENEA
Un’anticipazione del film documentario Mediterraneo Bollente di Eugenio Manghi e una breve presentazione delle attività dell’ENEA dedicate allo studio del clima, delle correnti e dell’oceanografia del mar Mediterraneo.
Video5° Rapporto IPCC: l'impronta dell'Uomo sul clima globale
Le emissioni di gas serra prodotte dall'uomo continuano a crescere e sono la causa del riscaldamento climatico. Il glaciologo dell'ENEA, Massimo Frezzotti sul 5° Rapporto dell’IPCC, il gruppo di esperti dell'ONU.
VideoLa stazione di osservazioni climatiche ENEA Roberto Sarao
La stazione ENEA Roberto Sarao a Lampedusa è l’unico osservatorio nel bacino del Mediterraneo per il monitoraggio dei gas serra a livello del mare.  Vincenzo Artale, oceanografo, e Alcide Giorgio di Sarra, fisico dell’atmosfera, illustrano le attività della stazione, attrezzata per l’osservazione completa di tutti i fenomeni atmosferici che possono determinare una variazione del clima, nel mediterraneo e a livello globale.
VideoCarbon Sequestration Leadership Forum
Il Carbon Sequestration Leadership Forum, costituito dall’Unione Europea e da 24 nazioni, lavora per superare i vari ostacoli di ordine tecnico, economico e ambientale alla diffusione delle tecnologie per il sequestro e lo stoccaggio della CO2. L’Italia è rappresentata dall'ENEA, che ha organizzato il Technical Group Meeting del 2013, un’occasione di confronto e dialogo tra tutti i Paesi coinvolti.
VideoQuanta acqua vale una tazzina di caffè?
Servono regole chiare, certe e uniformi per conoscere e valutare l'impatto ambientale di prodotti e processi. La Commissione Europea ha lanciato un'iniziativa che va in questa direzione e che punta a costruire il mercato unico dei prodotti verdi. Si basa su una metodologia ormai molto diffusa, LCA o Life Cycle Assessment, che analizza tutto il ciclo di vita di prodotti e processi. L'occasione per discuterne è stata un meeting internazionale organizzato a Roma da ENEA, SETAC e ISIE.
VideoAl via la XXVIII Campagna Antartica
La 28^ campagna antartica ha preso ufficialmente il via; oltre alla gestione e al coordinamento tecnico-logistici, ENEA dovrà vedersela con la realizzazione di una pista di atterraggio su ghiaccio marino e con l'allestimento di 3 campi remoti. Al microfono di ENEA WebTV, Biancamaria Narcisi, responsabile progetto IPICS-Italia, campo remoto GV7.
VideoSmart Water, per un uso efficiente della risorsa acqua
La tecnologia ICT a  supporto delle Smart Water Grid, le reti idriche intelligenti per la gestione integrata della risorsa idrica è uno dei temi trattati dall'ENEA durante le giornate di Energy Med 2013. Un'innovazione per la sostenibilità ambientale, ma anche per la competitività del nostro sistema produttivo.
VideoAstro, il compostaggio di comunità
Presso il Centro Ricerche della Casaccia, ENEA sperimenta una tecnica di compostaggio che prevede l'utilizzo di compostatori di comunità: macchine elettromeccaniche di piccola taglia, per il trattamento degli scarti organici prodotti dalla mensa e dalla gestione del verde. Progetto Astro.
VideoPhenoFarm: antiossidanti naturali estratti dall'ulivo
Un brevetto ENEA per lo sfruttamento delle acque delle olive ha rivoluzionato il modo di gestire questo scarto. Permette infati di estrarre preziose molecole, i polifenoli, e di evitare l'inquinamento dell'ambiente. A Scandriglia, in provincia di Rieti (Lazio), il primo impianto.
VideoCooperazione allo sviluppo: le sfide del Millennio
Il 2015 si aprirà all’insegna di due importanti eventi internazionali che ruotano intorno alla cooperazione allo sviluppo, l’Expo di Milano e l’Agenda post-2015 che punterà a fissare i nuovi obiettivi del Millennio per affrontare le sfide globali di sviluppo e la sostenibilità. L'accordo firmato da ENEA e dalla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri va in questa direzione.
VideoCon il progetto MEID aree industriali più competitive
Innovazione dei processi produttivi e tutela dell'ambiente sono i due pilastri della Green Economy, uno dei settori a più alto potenziale di crescita da qui al 2020. Il progetto MEID (Mediterranean Eco-Industrial Development) dopo tre anni di studi e analisi su 46 aree industriali in Europa ha definito un modello organizzativo e gestionale delle aree produttive per recuperare competitività e un toolkit, una borsa degli attrezzi per manager, aziende ed enti locali, per raggiungere l'obiettivo.
VideoDissesto idrogeologico. Soffia un vento nuovo
La storia d'Italia degli ultimi decenni è costellata di eventi naturali catastrofici, che hanno messo a nudo la vulnerabilità di tutto il nostro territorio. L'ENEA, da sempre attiva sul fronte del dissesto idrogeologico, ha sviluppato una nuova metodologia, uno strumento chiave che offre alle amministrazioni locali l'opportunità di gestire in modo sostenibile il territorio.
VideoDissesto idrogeologico. Con l'acqua alla gola
I dati dell'ultimo Rapporto ANCE-CRESME sul dissesto idrogeologico ci hanno spinto a intervistare il geomorfologo dell'ENEA Claudio Puglisi. Tra gli argomenti trattati, le zone più a rischio, i luoghi comuni sul disboscamento, la differenza tra rischio e pericolosità.
VideoOGM e dibattito su alimentazione, salute e ambiente
175 milioni di ettari. E' l'estensione delle coltivazioni OGM nel mondo. In Europa è autorizzato solo il mais Mon810. Ma un'altra pianta geneticamente modificata è in attesa del varo da parte della Commissione Europea. Un'autorizzazione che richiede prima di tutto il parere scientifico dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). Ultime dall’Italia e dall’Europa: la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha disposto in via straordinaria e di urgenza un divieto temporaneo di 12 mesi alla coltivazione del mais ogm; mentre l'Unione Europea, in vista di Expo Milano 2015, ha istituito un Comitato direttivo che contribuirà alla definizione e all'attuazione del programma scientifico europeo in materia di sicurezza alimentare.
VideoIl caldo e il freddo si fanno con il Sole
Caldo e freddo dal Sole. L'impianto Solar Heating and Cooling dell'ENEA
VideoENEA per la mobilità sostenibile
I traguardi raggiunti dall'ENEA in un video riassuntivo sulle sue numerose attivita' di ricerca.
VideoIl progetto Minni per la qualità dell'aria
L’ENEA ha messo a punto un modello per l’analisi delle misure antinquinamento e la valutazione delle varie strategie ambientali, a supporto del Ministero dell’Ambiente e delle Regioni.
ImageRiciclaggio rifiuti
Il compost prodotto in Casaccia
ImageColtivazione Topinambur
Laboratorio colture agricole a scopo energetico (Bracciano – Roma)
ImageBiogeochimica ambientale
Laboratorio di Biogeochimica ambientale del Centro Ricerche Casaccia di Roma
ImageCompostatore ASTRO
Il compostatore di comunità del centro ENEA Casaccia di Roma

ENEA - Lungotevere Thaon di Revel, 76 - 00196 ROMA – Italia - Partita IVA 00985801000 - Codice Fiscale 01320740580