Festa cittadina della Ricerca

Alla Festa della Ricerca di Zetesis che conclude le iniziative promosse dai licei romani per il corrente anno scolastico, riecheggia il motto di Eraclito: “Se uno non spera non potrà mai trovare l’insperabile”. E’ l’entusiasmo dei giovani che scoprono la gioia della ricerca.

Comments

Alla Festa della Ricerca di Zetesis che conclude le iniziative promosse dai licei romani per il corrente anno scolastico, riecheggia il motto di Eraclito: “Se uno non spera non potrà mai trovare l’insperabile”. E’ l’entusiasmo dei giovani che scoprono la gioia della ricerca.

ProduttoreENEAWebTV
Autori
  • Caterina Vinci,
  • Massimo Maffioletti
Contattiscrivi al produttore
Data24/6/2014
LinguaItaliano
YouTube Vai al video

Descrizione completa

Al termine di questo anno scolastico anche Zetesis ha concluso con una vera e propria festa cittadina per la ricerca, le iniziative promosse con la collaborazione dei licei romani. Questa volta insegnanti, studenti e genitori si sono incontrati nel corso di una bella serata, per assistere ad un ...

Leggi

Al termine di questo anno scolastico anche Zetesis ha concluso con una vera e propria festa cittadina per la ricerca, le iniziative promosse con la collaborazione dei licei romani. Questa volta insegnanti, studenti e genitori si sono incontrati nel corso di una bella serata, per assistere ad un piacevolissimo confronto tra eccellenze italiane dei più diversi campi della ricerca: artistica, scientifica e umanistica. Un’occasione ghiotta per gli studenti, che non si sono fatti sfuggire l’opportunità di fare domande:

“Qual è il futuro della ricerca in Italia? E’ veramente possibile un’unione tra mondo scientifico e mondo umanistico e che porti una reciproca  valorizzazione?

E ancora: nell’Italia di mille campanili e del particolarismo è possibile un’aggregazione fattiva, un’unione che parta da un’istituzione basilare della società democratica come la scuola: Piccoli tentativi li abbiamo fatti in questi mesi negli incontri che hanno coinvolto diversi licei italiani e che si sono tenuti all’archivio di Stato e alla sala della Protomoteca in campidoglio.

In tutti questi incontri ha riecheggiato una frase, un motto che è quello di Eraclito e che infatti ricordiamo anche qui oggi: se uno non spera non potrà mai trovare l’insperabile”

E con la vivacità, e la curiosità che contraddistingue la giovane età, anche il tentativo, in un’atmosfera informale, di cercare le risposte:

Stralcio intervento Giovanni Lelli, Commissario ENEA

“Io vengo da un mondo molto diverso da quello di oggi, nel senso che ai tempi miei un ingegnere nucleare come me ha trovato lavoro dopo 2 mesi dalla laurea. Io sono stato assunto al CNEN, allora si chiamava CNEN, a 24 anni… tutta un’altra storia”

Una serata di passione e di entusiasmo con interventi relativi a tutti gli ambiti culturali in cui scoprire la gioia della ricerca: l’arte, la musica, la poesia la scienza il cinema e la tv, e a cui i ragazzi hanno partecipato e contribuito con impegno ed allegria. Si può informare e sensibilizzare in modo alternativo e la sensibilità dei giovani studenti di Zetesis ce lo ha dimostrato, coinvolgendo la platea in modo semplice e diretto: (canto) “Chi non spera non trova l’insperabile, non cerca l’impossibile accetta l’inspiegabile.. ma io ricercherò! Descrizione: Alla Festa della Ricerca di Zetesis che conclude le iniziative promosse dai licei romani per il corrente anno scolastico, riecheggia il motto di Eraclito: “Se uno non spera non potrà mai trovare l’insperabile”. E’ l’entusiasmo dei giovani che scoprono la gioia della ricerca.

powered by Disqus
Accedi

VUOI SCARICARE VIDEO E TESTI DEI NOSTRI SERVIZI?

FAI IL LOGIN O REGISTRATI!



Hai dimenticato la tua password?
Nuovo utente?

ENEA - Lungotevere Thaon di Revel, 76 - 00196 ROMA – Italia - Partita IVA 00985801000 - Codice Fiscale 01320740580