SUOLO: coltiviamo la sostenibilità

Da quasi 50 anni in campo per migliorare l’utilizzo del suolo, l’ENEA sviluppa ricerca e tecnologie per proteggere il suolo da degrado e impoverimento e sostenere il riequilibrio di questa importante risorsa.

Comments

Da quasi 50 anni in campo per migliorare l’utilizzo del suolo, l’ENEA sviluppa ricerca e tecnologie per proteggere il suolo da degrado e impoverimento e sostenere il riequilibrio di questa importante risorsa.

ProduttoreENEA WEB TV
Autori
  • Caterina Vinci,
  • Massimo Maffioletti
Data13/05/2015
LinguaItaliano

Descrizione completa

Negli ultimi 60 anni in Italia abbiamo perso quasi il 58% delle terre coltivabili, diventando il quarto paese al mondo per diminuzione di superficie agricola.
Nel frattempo, anche lo stato di salute del suolo è peggiorato.

Coltivazioni intensive, l’uso eccessivo di concimi chimici ...

Leggi

Negli ultimi 60 anni in Italia abbiamo perso quasi il 58% delle terre coltivabili, diventando il quarto paese al mondo per diminuzione di superficie agricola.
Nel frattempo, anche lo stato di salute del suolo è peggiorato.

Coltivazioni intensive, l’uso eccessivo di concimi chimici e pesticidi, l’iper sfruttamento per pascoli e le monoculture, sono alcune delle cause di impoverimento dei terreni.

A livello globale, il taglio indiscriminato di alberi per acquisire nuove superfici coltivabili e pratiche agricole non sostenibili sono state le principali cause di deforestazione e desertificazione.

D’altra parte, se il progresso e l’innovazione hanno consentito di aumentare di 2-3 volte la produzione di cibo negli ultimi decenni, molto spesso il consumo di risorse naturali è stato eccessivo, con importanti ripercussioni sugli equilibri dell’ecosistema agricolo e non solo.

Di fronte alla sfida di nutrire miliardi di essere umani in più, ricerca scientifica e innovazione sono fondamentali per introdurre pratiche agricole più sostenibili, che possano aumentare le rese, senza impatti ambientali negativi e senza coltivare più terra.

Fin dagli anni ’70 con la ricerca sul nuovo grano duro Creso, l’ENEA ha sviluppato tecniche avanzate per migliorare l’utilizzo del suolo, per contrastarne il degrado e l’impoverimento. E’ inoltre impegnata nel settore della prevenzione e messa in sicurezza del territorio da rischi naturali quali frane, alluvioni e terremoti.

Usare il suolo in modo sostenibile per ENEA significa introdurre pratiche agricole innovative, migliorare la qualità e la quantità delle produzioni, studiare biotecnologie che consentano di bonificare i suoli inquinati e arricchire i terreni. Inoltre, utilizzare insetticidi e fertilizzanti a basso impatto ambientale, per preservare la superficie agricola destinata alla produzione di cibo, arrestarne il degrado e sostenere il riequilibrio dell’ecosistema-suolo.

powered by Disqus

ENEA - Lungotevere Thaon di Revel, 76 - 00196 ROMA – Italia - Partita IVA 00985801000 - Codice Fiscale 01320740580