Dissesto idrogeologico. Con l'acqua alla gola

I dati dell'ultimo Rapporto ANCE-CRESME sul dissesto idrogeologico ci hanno spinto a intervistare il geomorfologo dell'ENEA Claudio Puglisi. Tra gli argomenti trattati, le zone più a rischio, i luoghi comuni sul disboscamento, la differenza tra rischio e pericolosità.

I dati dell'ultimo Rapporto ANCE-CRESME sul dissesto idrogeologico ci hanno spinto a intervistare il geomorfologo dell'ENEA Claudio Puglisi. Tra gli argomenti trattati, le zone più a rischio, i luoghi comuni sul disboscamento, la differenza tra rischio e pericolosità.

ProduttoreENEAWebTV
Autori
  • Stefania Marconi,
  • Laura Moretti
Contattiscrivi al produttore
Data15/04/2014
LinguaItaliano
YouTube Vai al video

Descrizione completa

 

Dissesto idrogeologico. Una storia senza fine. Potrebbe intitolarsi così l’ultimo rapporto Ance-Cresme: in Italia solo nel 2013 si sono verificati 351 episodi tra frane, allagamenti e alluvioni e 110 già nei primi 20 gg del 2014. L’82% dei comuni ...
Leggi

 

Dissesto idrogeologico. Una storia senza fine. Potrebbe intitolarsi così l’ultimo rapporto Ance-Cresme: in Italia solo nel 2013 si sono verificati 351 episodi tra frane, allagamenti e alluvioni e 110 già nei primi 20 gg del 2014. L’82% dei comuni italiani è esposto a rischio idrogeologico per un totale di 6 milioni di cittadini coinvolti. In potenziale pericolo una scuola su dieci e 550  ospedali. Sul tema abbiamo intervistato Claudio Puglisi, geomorfologo dell'ENEA, esperto di rischio frane. Al suo attivo numerosi studi sia in Italia che all'estero. Con lui abbiamo poi parlato della metodologia sviluppata dall'ENEA per contrastare questo fenomeno che colpisce l'Italia indistintamente da Nord a Sud. Ma di questo parleremo nella prossima edizione. Dissesto idrogeologico. Una storia senza fine. Potrebbe intitolarsi così l’ultimo rapporto Ance-Cresme:in Italia solo nel 2013 si sono verificati 351 episodi tra frane, allagamenti e alluvioni e 110 già nei primi 20 gg del 2014.L’82% dei comuni italiani è esposto a rischio idrogeologico per un totale di 6 milioni di cittadini coinvolti. In potenziale pericolo una scuola su dieci e 550  ospedali.Sul tema abbiamo intervistato Claudio Puglisi, geomorfologo dell'ENEA, esperto di rischio frane. Al suo attivo numerosi studi sia in Italia che all'estero. Con lui abbiamo poi parlato della metodologia sviluppata dall'ENEA per contrastare questo fenomeno che colpisce l'Italia indistintamente da Nord a Sud. Ma di questo parleremo nella prossima edizione.
Accedi

VUOI SCARICARE VIDEO E TESTI DEI NOSTRI SERVIZI?

FAI IL LOGIN O REGISTRATI!



Hai dimenticato la tua password?
Nuovo utente?
Categorie del video

ENEA - Lungotevere Thaon di Revel, 76 - 00196 ROMA – Italia - Partita IVA 00985801000 - Codice Fiscale 01320740580